Website powered by

Trento Doc: cresce il fatturato, ma la flessione dei volumi è da ricondurre alla GDO

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
Print

Nel 2023, il giro d’affari delle 67 aziende produttrici di spumanti del Trento Doc è cresciuto del 3%, raggiungendo i 185 milioni di euro. Questi dati sono stati presentati dall’Osservatorio dell’Istituto Trento Doc in vista del “Trentodoc Festival”, che si terrà dal 20 al 22 settembre e comprenderà 97 eventi organizzati da 42 produttori. L’evento è supportato dalla Provincia di Trento e organizzato dall’Istituto Trento Doc e Trentino Marketing, con la collaborazione de Il Corriere della Sera.

Stefano Fambri, presidente dell’Istituto Trento Doc, ha dichiarato: “Possiamo ritenerci soddisfatti, alla luce del quadro economico generale. Rispetto ai dati dell’anno precedente, il 2023 mostra una crescita a valore generale con una lieve flessione a volume di circa il 2%, imputabile ad un calo in grande distribuzione, dove, a fronte della situazione contingente e dell’aumento dei costi, alcuni associati hanno adottato politiche promozionali più restrittive”.

Il mercato principale per il Trento Doc rimane l’Italia, che rappresenta l’85% delle vendite, soprattutto nel settore horeca in crescita. Il restante 15% delle vendite è destinato all’estero, con due progetti Ocm attivi negli Stati Uniti, principalmente sulla East Coast, e in Svizzera.

Trento Doc: cresce il fatturato

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Non perdere niente! Iscriviti alla nostra newsletter.

Lascia un commento

Trento Doc: cresce il fatturato